Avere un sito web può essere, per alcune attività, una salvezza o persino l’unico modo ormai di poter lavorare con una utenza ampia. Ecco è perché fondamentale averne uno, ben strutturato e quindi navigabile, ed assolutamente professionale. Avere un sito professionale è infatti un’altra cosa importante per una attività: possedere un sito che non sia tale, significherebbe fare una pessima impressione su clienti e fornitori. Invece un buon sito è anche un buon biglietto di visita con il mondo e con il settore di appartenenza.

Come realizzare un sito web

Innanzitutto, se non se ne possiede già uno, rivolgersi a personale qualificato per la sua realizzazione.

Una volta in agenzia, si procederà ad un colloquio, per esprimere tutte le necessità e decidere quali funzionalità dovrà avere.

La prima fase operativa, se non si ha già un sito web soltanto da ristrutturare, è quella della registrazione dominio. Di cosa si tratta? Il dominio è l’indirizzo web attraverso il quale le persone cercheranno la nostra attività o la nostra figura professionale, se siamo dei liberi professionisti in cerca di visibilità o di una fetta più ampia di mercato. Perché un dominio sia efficace, deve essere semplice e quindi facilmente memorizzabile dagli utenti, facilmente indicizzabile dai motori di ricerca come Google, e il più possibile rispondente al tipo di attività che andiamo a proporre e che quindi sappia già riassumere in poche lettere cosa l’utente dovrà aspettarsi digitando l’indirizzo web o cliccandoci su tra i risultati di una ricerca.

Poi ci sarà la fase Seo del sito, che sarà possibile grazie a delle parole chiave e a tutta una serie di contenuti redatti appositamente nell’ottica di un posizionamento tra i primi posti di una ricerca.

Poi ci saranno tutte le altre fasi: il web design, i contenuti, la parte di vendita in caso serva commercializzare prodotti o servizi.

RELATED ARTICLES

Volume colli: cosa usare per misurarlo

Chi lavora in magazzino o nei depositi di stoccaggio sa quanto è importante inserire il calcolo corretto del volume colli, sia che essi siano destinati allo stoccaggio che alla spedizione. Soprattutto nel secondo caso, valutare il giusto volume, darà anche il giusto valore al prezzo…