Il centro assistenza Whirlpool a Gallarate: professionisti al tuo servizio

Il centro assistenza Whirlpool Gallarate è costituito da un team di professionisti in grado di garantire un pronto intervento di qualità a prezzi convenienti. Il centro assistenza Whirlpool Gallarate utilizza ricambi originali e universali, pienamente compatibili con le funzionalità del tuo elettrodomestico: in questo modo assicuriamo un’assistenza di qualità certificata nel risolvere piccoli e grandi inconvenienti tecnici del tuo elettrodomestico.  Grazie ad uno staff di tecnici esperti, viene effettuato il servizio di assistenza Whirlpool Gallarate anche a domicilio, indispensabile in caso di interventi urgenti e su elettrodomestici ingombranti.

L’utilizzo di accessori e ricambi originali assicura la perfetta riparazione del forno Whirlpool, le massime prestazioni e un ciclo di vita più lungo nel tempo. Nel caso in cui la riparazione dovesse risultare antieconomica, il Centro assistenza Whirlpool Gallarate è in grado di sostituire direttamente l’apparecchio con uno nuovo in tempi molto brevi. Tutti gli interventi si effettueranno a casa vostra senza bisogno di ritirare l’apparecchio.

Il centro assistenza Whirlpool Gallarate dispone inoltre di un ampio laboratorio, dove vengono effettuate le riparazioni che richiedono tempi più lunghi. In ogni riparazione eseguita, il centro assistenza Whirlpool utilizza solo ricambi e accessori originali e garantiti. Vengono compiuti sopralluoghi a domicilio per valutare il problema ed effettuare un primo intervento o prevedere la riparazione della tua lavastoviglie, lavatrice, forno, cucina e piano di cottura o frigorifero.

L’eccellenza del servizio offerto per anni nel fornire a domicilio assistenza Whirlpool Gallarate, rendono ormai l’azienda sinonimo di garanzia nel caso occorra assistenza tecnica specializzata per la manutenzione e riparazione elettrodomestici Whirlpool. Telefonando agli esperti di assistenza Whirlpool, si può ottenere una prima informazione sui possibili motivi del guasto e si può fissare un appuntamento con il tecnico il quale offrirà una consulenza gratuita e non addebiterà alcun costo di chiamata.

Penne personalizzate per la tua strategia di marketing

Una strategia di marketing non deve necessariamente essere complessa o costosa per funzionare. Usare materiale promozionale come biro personalizzate può rivelarsi molto efficace sia per lanciare la tua azienda, e farti così conoscere, sia per consolidare la tua posizione. Sfortunatamente molte aziende sono troppo impegnate a spendere il loro budget in costose campagne sui media tradizionali o online, dimenticandosi del potenziale delle penne personalizzate e strategie pubblicitarie simili. Penne personalizzate di ottima qualità, dotate di una punta ultrascorrevole per una scrittura chiara e veloce.

Disponibili in vari colori con stampe dei tuoi disegni di altissima qualità. Il tutto, con consegna gratuita del tuo ordine con corriere espresso in 24 ore dalla data di spedizione.  Le penne personalizzate con logo e contatti potrebbero apparire, in prima istanza, meno efficaci se comparati con grossi banner o altri strumenti pubblicitari. Andando più a fondo notiamo però che semplici gadget. Le penne personalizzate a sfera sono un modo semplice ed efficace per essere sempre al fianco del tuo cliente. Regalale in occasione di una fiera ai visitatori perché si ricordino del tuo brand al momento di appuntarsi qualcosa.

Le penne personalizzate a sfera con il logo della tua azienda sono ideali per essere inserite in un welcome kit: in occasione dell’ingresso in ufficio di nuovi colleghi puoi consegnare loro una serie di gadget di benvenuto, oppure puoi distribuirle ai partecipanti di un workshop o una conferenza per svolgere i task richiesti o prendere appunti. Ancora, se hai un negozio o una attività online, ad ogni acquisto da parte dei clienti puoi aggiungere in omaggio una penna personalizzata.  Ordinare penne personalizzate è semplicissimo: per prima cosa scegli il modello di penna tra i tredici presenti sul sito; dopodiché seleziona il colore e infine l’area di stampa, ovvero quale parte della penna vuoi che venga stampata.

AdBlue: a cosa serve?

L’AdBlue è utilizzato nella riduzione selettiva catalitica (SCR) per ridurre del 90% le emissioni degli ossidi di azoto dai gas di scarico prodotti dai veicoli dotati di motore diesel. L’AdBlue è una soluzione al 32,5% di urea in acqua demineralizzata. Non è tossico e nemmeno infiammabile, ma corrode alcuni metalli: per questo motivo deve essere contenuto in appositi recipienti. L’AdBlue è un marchio registrato della Verband der Automobilindustrie (Vda), l’associazione delle Case tedesche, che ne cura anche gli standard qualitativi. AdBlue è formato da un reagente, urea ed acqua.

Il calore presente nel sistema di scarico trasforma l’urea, micronizzata attraverso l’apposito iniettore, in anidride carbonica ed ammoniaca. Questa rappresenta la sostanza attiva ed il principale componente del processo che si svolge all’interno del convertitore catalitico SCR. Durante il processo chimico-catalitico successivo, gli ossidi di azoto vengono trasformati in gas d’azoto e vapore acqueo, non inquinante. Difatti il gas d’azoto è un elemento naturale presente nell’aria che respiriamo.

Eventuali residui di ammoniaca vengono eliminati nel convertitore catalitico Clean-up integrato. L’AdBlue è un prodotto stabile,inodore ed incolore, simile all’acqua ed assolutamente sicuro ( non è esplosivo, né tossico, né infiammabile). Esso inoltre non presenta alcuna limitazione per la conservazione e per il trasporto.

Il liquido AdBlue va rabboccato in un serbatoio a parte: se il serbatoio è vuoto non è più possibile avviare il motore e lo stesso non va avviato nella spiacevole evenienza in cui si immettesse per sbaglio nel serbatoio diesel – in quel caso non avviare il veicolo e chiamare il meccanico per capire quale soluzione migliore si possa adottare. Non usando il liquido AdBlue si rischia di danneggiare seriamente sia il motore che il catalizzatore, inoltre il vostro veicolo non manterrà il livello di emissioni consentite per un diesel Euro 6 violando così le disposizioni del ministero dei trasporti.

Noleggio fotocopiatrici in costo copia, un servizio indispensabile per le aziende

Il noleggio fotocopiatrici bergamo è un servizio che permette l’utilizzo dei prodotti, proprio come se li aveste acquistati, comprensivi di assistenza di un tecnico qualificato e materiali di consumo (toner, cartucce, ricambi) grazie al pagamento di un canone mensile.

La formula definita “costo copia” è una formula fiscalmente deducibile interamente perché rientra nei costi di funzionamento dell’azienda.

Il cliente o l’azienda godrà di un servizio onnicomprensivo di assistenza tecnica, manodopera in loco, ricambistica, fornitura di consumabili, a fronte del pagamento di un costo pagina predeterminato per il numero delle pagine prodotte sia che si tratti di stampe, copie o di fax. Il costo unitario della pagina stampata sarà uniforme ed univoco a livello aziendale, indipendentemente dal numero di dispositivi installati e dalla tipologia stessa delle varie periferiche.

Il contratto noleggio stampanti costo copia viene strutturato in previsione di una eventuale sostituzione del parco apparecchi con dispositivi nuovi atti a soddisfare le necessità dei vari utilizzatori in relazione ai differenti flussi di stampa.

Quest’ultima potrà programmare con precisione sia le spese per la disponibilità delle fotocopiatrici che quelle relative alla gestione delle stesse, dall’assistenza ai materiali di consumo; escludendo solo la carta.

vantaggi del noleggio fotocopiatrici in costo copia 

  • Trasparenza dei costi conoscenza immediata dei propri costi di stampa. 
  • Durata del noleggio personalizzabile (24-36-60 mesi). 
  • Mai più senza materiali di consumo: il toner viene inviato quando la macchina lo richiede. 
  • Nessun impiego di personale per l’acquisto dei consumabili. 
  • Assistenza tecnica on-site. 
  • Prezzi concordati e contrattualizzati risparmio garantito. 
  • Vantaggi fiscali (canone completamente deducibile). 
  • Green economy: riduzione dei consumi energetici per effetto dell’innovazione tecnologica, diminuzione delle emissioni di CO2 e degli sprechi. 
  • Perfezionamento e rinnovamento tecnologico. 

Al termine del contratto noleggio fotocopiatrici è possibile concordare un rinnovo tecnologico o un mantenimento della stessa apparecchiatura ad un canone rinegoziato. 

Mettersi in proprio come fabbro, le cose da sapere

Per l’avvio dell’attività di fabbro brugherio, anche se non richiesto, salvo che in alcuni specifici casi (ad esempio in caso di richiesta di finanziamenti pubblici), potrebbe risultare utile predisporre un business plan.

L’attività di fabbro può essere svolta presso un laboratorio artigianale, catalogato con destinazione d’uso C3. L’attività di fabbro rientra tra le attività artigiana ed è quindi regolamentata dalla legge 8 agosto 1985, n. 443 (Legge quadro dell’artigianato). La norma delinea i principi generali della materia, delegando alle regioni l’emanazione delle norme specifiche, in base a quanto previsto dall’art. 117 della Costituzione. Pertanto, per un corretto inquadramento della disciplina, oltre che alla legge sull’artigianato occorre rifarsi alle singole leggi regionali.

Nelle imprese di fabbro e lavorazione metalli di solito il titolare svolge personalmente e manualmente le lavorazioni, conferendo alla ditta una natura prettamente Artigiana, obbligando l’imprenditore a iscriversi all’albo artigiani e al versamento dei premi INPS e INAIL.

Se l’impresa utilizza macchinari rumorosi, consigliamo di far redigere una relazione fonometrica ad un professionista abilitato, da presentare alla polizia municipale durante il controllo successivo alla comunicazione di inizio attività.

Nonostante l’attività di fabbro e serramentista abbia un’elevata incidenza in termini di concorrenza, è consigliato creare la propria nicchia di clientela, differenziando l’offerta proposta.

Nel caso in cui l’imprenditore non svolga manualmente l’attività, la ditta non sarà artigiana e sarà iscritta alla Camera di Commercio al solo registro imprese. Possono esercitare l’attività di fabbro i soggetti che posseggono i requisiti richiesti per l’iscrizione all’Albo delle imprese artigiane.

Nel caso di impresa non artigiana, per poter svolgere l’attività, la ditta dovrà comunque dimostrare di avere assunto impiegati. Il titolare deve presentare alla Camera di Commercio una comunicazione di iscrizione della ditta in forma attiva, con contestuale apertura della partita iva e iscrizione all’Albo Artigiani. A seguito dell’iscrizione la ditta può iniziare a lavorare da subito.